Rialzo del seno mascellare

Rialzo del seno mascellare - Turismo Dentale Martinko

Qual è lo scopo del rialzo del seno mascellare?

Non è possibile inserire gli impianti dentali se non abbiamo uno spessore sufficiente dell’osso che manterrà l’impianto. Purtroppo, quando perdiamo il dente, l’osso che una volta lo teneva si atrofizza e perde volume. Per aumentare il volume dell’osso nella mascella superiore dove inseriamo gli impianti, pratichiamo il rialzo del seno mascellare. Con la procedura del rialzo del seno mascellare aggiungiamo osso alla cavità nasale sopra la mascella superiore. Solitamente questa procedura si esegue contemporaneamente all’inserimento dell’impianto, ovviamente, se c’è almeno un po’ d’osso.

Hai qualche domanda? Chiedici su Whatsapp!

Whatsapp +385916029426

L’intervento di rialzo del seno mascellare
si esegue in anestesia locale e il trattamento è del tutto indolore. Il procedimento ha inizio con l’apertura delle gengive al confine con la cavità nasale. La cavità poi si apre. Si alza la membrana del seno mascellare per far posto al granulato di osso sintetico biocompatibile. Dopo aver inserito il granulato la fessura viene ricucita. L’intervento di rialzo del seno mascellare è un’ operazione indolore di routine dopo la quale si può avere come reazione un po’ di gonfiore che passa già dopo un giorno o due.

A seconda della gravità della situazione, cioè della mancanza del volume osseeo l’intervento di rialzo del seno mascellare può essere interno o esterno.

Rialzo del seno mascellare - Turismo Dentale Martinko, Dentisti Croazia
Rialzo del seno mascellare - Turismo Dentale Martinko
Rialzo del seno mascellare - Turismo Dentale Martinko, Dentisti Croazia

Quali materiali vengono utilizzati per il rialzo del seno mascellare?

Esistono materiali artificiali biocompatibili dai quali si crea nuovo osso (biooss, boneceramic, grafton,…) ma esiste anche la possibilità di inserire osso del paziente stesso (osso autologo) che in questo caso si prende dalla mascella inferiore, si spezzetta e si inserisce nel posto dove manca (seno mascellare).

Importante

Nella maggioranza dei casi è sufficiente aggiungere solo osso sintetico senza far ricorso all’osso autologo, e anche nella maggioranza dei casi (se ci sono almeno 2 mm d’osso), durante lo stesso intervento, si possono inserire gli impianti ovvero bisogna aspettare molto di meno per i nuovi denti.