Impianti zigomatici – un’alternativa alla protesi mobile

Gli impianti zigomatici sono un‘alternativa agli impianti tradizionali e vengono usati quando l’inserimento degli impianti dentali con metodi usuali non è possibile.

Esistono dei casi in cui, per il problema di mancanza dell’osso nella mascella, il paziente non può essere sottoposto a nessun tipo di interventi di implantologia dentale che di solito vengono eseguiti nei studi dentistici. In molti casi questo significa che per il paziente non c’è più niente da fare e che una protesi mobile possa essere l’unica soluzione.

La buona notizia per i pazienti con questo tipo di patologia è che loro possono essere candidati ideali per gli impianti zigomatici! Gli impianti zigomatici sono un’alternativa agli impianti tradizionali e vengono usati quando l’inserimento degli impianti dentali con metodi usuali non è possibile.

Hai qualche domanda? Chiedici su Whatsapp!

Whatsapp +385916029426

Di cosa si tratta esattamente?

Gli impianti zigomatici hanno delle dimensioni diverse dagli impianti tradizionali e possono arrivare ad una lunghezza di 55 mm. Come dice il loro nome, venogno inseriti nelle ossa dello zigomo sfruttandone la qualità e la quantità, nei casi in cui l’osso mascellare presenta delle atrofie estese. La loro posizione nell’osso robusto e la specifica angolatura dell’inserimento permette il carico immediato degli impianti con un ponte fisso definitivo o provvisorio a poche ore dall’intervento.

Zygoma - Turismo Dentale Martinko, Dentisti Croazia

Vantaggi degli impianti zigomatici:

– intervento possibile anche con severa mancanza ossea

– il paziente evita gli interventi di innesto osseo e rialzo del seno mascellare

– possibilità di carico immediato

Storia

Il sistema è stato inventato negli anni ’90 da Ingmar Branemark, il padre dell’implantologia dentale contemporanea. Letteratura specialistica indica che il successo degli interventi di implantologia zigomatica nel mondo sia di 97-98%.